Giovedì, 20 Settembre 2018
FURCI SICULO

In costume e infradito ad attendere il leader del Carroccio

di
furci siculo, salvini, Messina, Sicilia, Archivio
In costume e infradito ad attendere il leader del Carroccio

Una folla, per buona parte forestieri, turisti e vacanzieri, ha atteso sul marciapiede lato mare di piazza Petroselli l’arrivo del ministro dell’Interno Matteo Salvini. E lo ha atteso per circa due ore, molti ancora in costume per salutare il vicepremier. Salvini è apparso un po’ affaticato, ma pimpante e sorridente, come sempre. Nel suo breve intervento ha parlato della tragedia di Genova e ha discusso della lotta contro la mafia. Poi rivolgendosi alle tante mamme presenti ha detto: «Controllate i vostri figli quando vanno a scuola, perché davanti i plessi si spaccia la droga», annunciando per l’avvio dell’anno scolastico l’operazione “scuole sicure”. A salutarlo politici, amministratori comunali, sindaci, simpatizzanti. In testa a tutti il primo cittadino di Furci Siculo, Matteo Francilia, e poi a seguire sindaci della provincia di Catania e di Messina, con Orlando Russo di Castelmola, Armando Carpo di Mandanici ed altri ancora. Ad attendere il ministro dell’Interno anche il deputato messinese della Lega Carmelo Lo Monte e il prof. Dino Bramanti, candidato sindaco di Messina e da poco nelle “truppe” leghiste. È stato un incontro cordiale, affettuoso. Il paese di Furci lo ha accolto con i dovuti onori, anche perché il primo cittadino Francilia di recente è stato nominato coordinatore del partito per la provincia di Messina.

Dopo l’incontro pubblico la cena. Trecento gli invitati al tavolo di Salvini e tra questi i leader regionali del partito. Gli invitati sono stati distribuiti duecento nel ristorante Sapore di Mare, ottanta nella pizzeria Il Moro e venti presso la trattoria Re Mare. Una cena a base di pesce, innaffiato con buon vino siciliano. Poi il dolce ed i cannoli della casa. Il ministro dell’Interno ha fatto pure una breve passeggiata sul lungomare, ammirando la distesa infinita della spiaggia e l’azzurro mare Jonio. Ha parlato col sindaco Francilia, che gli ha prospettato alcuni problemi locali, e ha dialogato pure con i politici del Carroccio. Poi in macchina alla volta di Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X