Martedì, 04 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio I due fratelli uccisi dal terremoto
MESSINA 1908

I due fratelli uccisi dal terremoto

di
fratelli, terremoto, Messina, Archivio
I due fratelli uccisi dal terremoto

Tra le decine di migliaia di vittime causate dalla tremenda scossa che distrusse Messina all’alba del 28 dicembre 1908, ci furono due fratelli, Nunzio e Vincenzo Batolo Coglitore, di 12 e 9 anni, morti mentre dormivano in una delle camerate del Regio collegio-ginnasio “Maurolico”, ospitato nell’ex convento dell’Annunziata, sul corso Cavour. I loro lettini furono travolti dalle macerie e i loro corpi non vennero mai identificati.

Nunzio e Vincenzo non dovevano trovarsi lì, quella tragica mattina, bensì a Ficarra, il loro paese d’origine, dove avrebbero dovuto fare ritorno, insieme ai tanti coetanei che studiavano sparsi per la Sicilia e che si sarebbero ritrovati a casa per le feste di Natale. Era costume, allora, che i rampolli della buona borghesia terriera di Ficarra, e non solo, andassero a studiare nei più prestigiosi collegi isolani, tra cui appunto il “Maurolico” a Messina e il Real collegio “Capizzi” di Bronte, per ricevere un’istruzione adeguata alla loro condizione sociale.

Leggi l'intero articolo nell'edizione digitale o in edicola

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook