Sabato, 20 Ottobre 2018
MESSINA

Case Iacp Zafferia, a gennaio due confronti

di
case iacp, messina, zafferia, Messina, Archivio
Le Case Fantasma di Zafferia, ecco la città reale

Palazzi fatiscenti, pieni di umidità e infiltrazioni. Appartamenti senza ascensore assegnati ad anziani, spesso bloccati in casa proprio perché impossibilitati a scendere e soprattutto risalire i piani di scale. Degrado, attorno, senso di abbandono, dentro. 

Zafferia, palazzine Iacp. Le case fantasma, le chiamano. Invisibili, come apparivano i problemi segnalati nel corso del tempo dagli abitanti.
Ora, finalmente, qualcosa sembra essersi mosso. Lentamente, ma con costanza. Grazie all'impegno del Fronte popolare autorganizzato Si-Cobas, che si è intestato questa battaglia e la sta combattendo al fianco delle famiglie. Con enormi difficoltà, ma anche con qualche buon risultato. Perchè da parte dell'Iacp c'è finalmente apertura nei confronti del gruppo che tutela gli interessi degli abitanti delle case di Zafferia. E perché nel frattempo sono arrivati i primi risvolti positivi.

Il nove gennaio ci sarà un primo sopralluogo dei tecnici dell'istituto nella palazzina C, due giorni dopo un confronto con i vertici Iacp, insieme agli inquilini delle case e ovviamente al Fronte Popolare Autorganizzato. La settimana successiva, il 16 replay nella palazzina L seguito a due giorni di distanza da un altro incontro-confronto tra l'istituto e gli abitanti.

L'obiettivo è arrivare a queste date con le idee chiare sulle urgenze e le necessità di chi vive nelle palazzine. Per questo è nata l'idea di organizzare una sorta di sportello casa, proprio nelle case di Zafferia, che consenta di mettere insieme tutta la documentazione da consegnare all'Iacp. Si vuole, insomma, conoscere le esigenze specifiche di ogni inquilino, per trasmetterle all'istituto e cercare di farle risolvere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X