Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA

Incidente tra scooter e camion, muore una bambina

di
laura lombardo, Messina, Sicilia, Archivio
Incidente tra scooter e autocompattatore, muore una bambina

Non si ferma più la catena di morti sulle strade di Messina. E quel che è peggio una catena di giovanissime vittime. La tragedia questa volta si è abbattuta su una famiglia di Camaro con la morte di Laura Lombardo, una bambina che mercoledì prossimo avrebbe compiuto dieci anni.

Una fine orribile la sua. Sotto gli occhi della madre è finita schiacciata fra le ruote di un autocompattatore di Messinambiente. E' morta pochi minuti dopo sull'ambulanza che la trasportava al Policlinico.

L'incidente è avvenuto poco prima delle 11 in via La Farina, direzione nord, fra la sede dell'Atm e  la chiesa di S.Pietro e Paolo.

Laura viaggiava sul sedile posteriore di una Vespa condotta dalla madre, una donna di 39 anni. Secondo la prima ricostruzione effettuata dalla sezione Infortunistica della Polizia Municipale, sembra che il ciclomotore viaggiasse sulla destra rispetto all'autocompattatore.  Per cause da chiarire la Vespa ha urtato il mezzo pesante nella parte anteriore destra, si è sbilanciata ed è caduto sull'asfalto. La 39 enne è finita dalla parte destra riportando solo lievi ferite,la bambina invece è stata travolta dall'autocompattatore, condotto da un 57enne che dalle officine di Larderia lo stava riportando all'autocentro. Purtroppo Laura, che indossava il casco protettivo, è finita sotto le ruote posteriori del mezzo. Ai primi soccorritori le sue condizioni sono apparse subito disperate fra lo sconforto dei presenti, compreso l'autista dell'autocompattatore scoppiato in un pianto a dirotto. La piccola non ce l'ha fatta nemmeno ad arrivare al vicino pronto soccorso del Policlinico. Per estrarre la Vespa da sotto le ruote del mezzo sono dovuti intervenire i Vigili dei Fuoco con dei cuscini pneumatici.  Sul posto anche il sostituto procuratore di turno Francesco Massara che ha aperto un fascicolo sull'ennesimo incidente mortale di questo disgraziato 2016. Basti ricordare che sulla strada quest'annosono state spezzate le vite di altri tre giovanissimi, L'otto marzo sulla SS 114 a Mili Marina la 14enne Rebecca Lazzarini, travolta da una BMW condotta da un 32enne poi risultato positivo all'alcol test, il 15 maggio a S.Agata il ciclista 14enne Rosario Costa vittima di uno scontro frontale anche lui con un autocompattatore di Messinambiente, il 25 giugno la 23enne Lorena Mangano la cui auto in via Garibaldi è stata travolta da un'Audi TT il cui conducente, un giovane finanziere, è stato arrestato insieme con un' altra persona sospettata di gareggiare con la sua 500 Abarth con l'investitore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X