Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA, L'EMERGENZA INFINITA

L'acqua non è "uguale" per tutti

emergenza idrica, messina, Messina, Sicilia, Archivio
L'acqua non è

Un’altra giornata di disagi e di tensioni in riva allo Stretto. Dopo oltre due settimane di crisi idrica, si evidenziano in modo eclatante gli aspetti più iniqui di questa emergenza. La città è divisa in due: da una parte, quella fetta di popolazione che ha sempre avuto l’acqua e, dall’altra, le famiglie, i rioni e i quartieri che ininterrottamente soffrono da 16 giorni per la mancanza del bene più prezioso. Intanto, si è messa in moto la macchina coordinata dal commissario delegato per l'emergenza idrica, l’ingegnere Calogero Foti, direttore generale della Protezione civile regionale. Dopo un sopralluogo e un vertice tenutosi nel pomeriggio, la struttura emergenziale ha dato il via libera al progetto, proposto dall’Amam, che dovrebbe risolvere temporaneamente il problema della condotta del Fiumefreddo sulla quale insiste la frana nel territorio di Calatabiano. Il progetto prevede l'utilizzo di tre tubazioni flessibili lunghe circa 350 metri utili a realizzare un by-pass provvisorio della conduttura danneggiata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X