Martedì, 25 Settembre 2018
MESSINA

Sfiducia, sarà il Pd a “salvare” Accorinti?

 Dopo una settimana arroventata sul piano politico-amministrativo, l’interrogativo predominante a Palazzo Zanca è se l’accelerata impressa dal movimento “Vento dello Stretto”, che ha deciso di presentare la mozione di sfiducia nei confronti della giunta Accorinti (primo firmatario il consigliere Piero Adamo), sfocerà a breve in un voto d’aula. Impossibile fare previsioni, anche se fanno discutere le dichiarazioni, rilasciate nell’intervista pubblicata ieri sulla Gazzetta, dal presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone, che non ha escluso la possibilità di scendere in campo, legando la situazione del Comune all’evolversi della vicenda riguardante le elezioni del sindaco della Città metropolitana. Paradossalmente, in questo momento, la giunta Accorinti potrebbe avere come “alleati” i gruppi consiliari che fanno riferimento al Pd, visto che il Partito democratico, commissariato nei giorni scorsi dal segretario regionale Fausto Raciti, intende prendersi tempo per riorganizzarsi sul territorio e per non favorire altre forze politiche come l’Udc di D’Alia-Ardizzone e il Pdr di Picciolo-Greco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X