Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA

"Noi abbandonati
dopo l'alluvione"

frana via bellone, santa margherita, Messina, Archivio

Dall'indifferenza delle istituzioni nascono rabbia e disperazione. Questi stati d'animo caratterizzano alcuni residenti in via Bellone, a Santa Margherira, abbandonati in seguito all'alluvione di qualche anno fa nella zona ionica. "Questa lettera nasce dall’indignazione, sempre maggiore, di quelle poche famiglie rimaste in via Bellone - scrivono gli  abitanti nella zona -. Ormai da anni si susseguono promesse, parole, falsità … Schiere di tecnici, politici, legislature che si avvicendano … Incontri con i sindaci, con il quartiere ma … Solo parole! Ciò che resta insieme alle parole al vento, è la paura di chi, quotidianamente, vive in mezzo a sterpaglie, topi e sporcizia! Siamo cittadini di serie B! le priorità sono sempre altre, non c’è il tempo per pensare a questa gente! Ciò che c’è di certo è che ci sono due invalidi: una anziana signora che, grazie alla bellissima strada, è costretta a vivere in casa, in quanto nemmeno con l’aiuto della sedia a rotelle può percorrere quel tratto di strada paragonabile ad una vecchia “mulattiera”; ed una ragazza malata di Sclerosi Multipla che, quando la malattia la rende priva di forze impedendo alle sue gambe di correre fa persino fatica ad arrivare alla macchina. Siamo stanchi! Siamo stanchi di vedere che  i paesi limitrofi , vedi Santo Stefano Briga, si preparano per l’arrivo della stagione delle piogge mentre qui, ci prepariamo ad un altro inverno di preghiere auspicandoci che un’altra pioggia non ci seppellisca in casa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X