Martedì, 22 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Vinti due milioni al “Gratta e vinci”

di
gratta e vinci, Messina, Archivio

 La vista di quei sei zeri lo ha agitato al punto da farlo diventare rosso e lasciarlo senza parole. No, non stiamo parlando del messinese (forse un trentenne o un quarantenne) che nel primo pomeriggio di ieri ha vinto ben due milioni di euro dopo aver acquistato, nel bar ricevitoria di Contesse (“Lady Nina”) che si trova al pian terreno del centro commerciale “La Via Lattea”, un pacco di sigarette, un caffè e un gratta e vinci “Mega Miliardario” da dieci euro, bensì del titolare del bar in questione. Sì, perché il neo-milionario non solo ha apparentemente mantenuto la calma, ma, dopo aver trascorso quasi mezz’ora a fissare, sicuramente incredulo, il biglietto che aveva appena cambiato la sua vita, ha pensato soprattutto a non attirare attenzioni e a mantenere il più stretto riserbo sulla sua identità. Intorno alle 15 si è avvicinato con grande discrezione alla signora Flaviana Bribiglia, moglie del proprietario, per chiedere conferma della straordinaria vincita e poi «è stato lui a calmare me e mio marito – ha raccontato la donna intorno alle 19 ancora emozionata –, ci ha subito invitati a non attirare l’attenzione degli altri clienti in modo tale che potesse andar via prima dell’arrivo dei curiosi. Sicuramente era al settimo cielo, ma quando si ottiene un grande risultato la paura di perderlo può far scattare una sorta di meccanismo di autodifesa grazie al quale si riesce a nascondere anche la più grande emozione. Io, però, non so se ci sarei riuscita». Visto l’orario, al momento della vincita al bar non c’era tanta confusione e il neo-milionario, un uomo distinto in giacca e cravatta, è andato via indisturbato stringendo in mano quel numero che non potrà mai dimenticare: 37. «Non è la prima volta che l’uomo frequenta il nostro bar per il caffè e di tanto in tanto compra qualche gratta e vinci – ha detto il titolare Santino Misa –. Prima di andarsene mi ha detto soltanto a bassa voce: mi è cambiata la vita». E sono le 19.15 quando tra i vari «me ne dia uno» e «ne dia uno anche a me» davanti allo sportello della ricevitoria si sente un «ho vinto!». Una vincita di cinquecento euro arrivata poche ore dopo quella di due milioni che, ha commentato il fortunato, «non mi cambieranno la vita, ma fanno sempre comodo». «Questa è stata una ricevitoria fortunata fin dal primo giorno», ha affermato Misa entusiasta, spiegando, “carte” alla mano, che nel suo bar le vincite di cinquecento e mille euro si verificano in media ogni due giorni, per ben cinque volte sono stati vinti diecimila euro e due anni fa si è registrato anche un 5 al Superenalotto. Tanti “trofei”, i più importanti in bella mostra, ai quali si aggiungerà presto il diploma ufficiale che certifica la vincita milionaria di ieri. Decine di messinesi fino all’orario di chiusura hanno acquistato un gratta e vinci sperando di essere baciati dalla dea della fortuna che a Contesse pare essere di casa, ma c’è anche chi dopo il caffè va via sconsolato evitando di sfidare la sorte, come Giuseppe Renzullo, che spiega: «Per le leggi della statistica, è praticamente impossibile che proprio oggi si verifichino altre vincite degne di nota, quindi per stavolta non tento, ma a breve lo farò».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X