Mercoledì, 26 Settembre 2018
MESSINA

Affidati i lavori
per l’impianto di Pace

 Potrebbe essere il primo vero passo verso l’autosufficienza. Oggi la Regione siciliana pubblicherà il decreto con cui vengono affidati i lavori di progettazione ed esecuzione del nuovo impianto di Pace. Un appalto, quello per la gestione dei rifiuti, che è rimasto sospeso per tanti mesi e che finalmente dovrebbe vedere la luce. Ieri la visita a Palermo dell’assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua, al Dipartimento dell’acqua e dei rifiuti dell’Assessorato ai Servizi di pubblica utilità. Una missione fruttuosa perché si è finalmente conclusa la lunga trafila burocratica e di verifiche tecniche di un appalto da 12,7 milioni di euro interamente finanziato dalla Regione e che aveva celebrato la gara il primo luglio scorso quando furono aperte le 7 buste arrivate, entro la data limite del 5 marzo. A novembre poi la stesura della graduatoria e ieri, dopo tutti gli opportuni controlli amministrativi, si è arrivati all’affidamento dei lavori all’associazione temporanea d’imprese guidata dal- Servono sinergie per il turismo Dal crocierismo 16 milioni l’anno E Messina che fa? l’emiliana Consorzio Cooperative Costruzioni e con mandanti la SICS Spa e la Consorzio Stabile. L’ATI aveva superato le altre offerte grazie ad una riduzione a 278 giorni, piuttosto che un anno, dei tempi di lavoro, e con una offerta tecnica decisamente superiore alle avversarie. Del 13,4% fu il ribasso economico presentato. Dopo l’affidamento di oggi scatteranno i 30 giorni necessari per la presentazione del progetto esecutivo della piattaforma integrata per la gestione dei rifiuti di Pace. Si tratta di tre distinte strutture che si inseriscono in un unico ciclo di trattamento dei rifiuti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X