Mercoledì, 19 Settembre 2018
PREVENZIONE

Parlare di alcol
fa bene... al futuro

Si sono svolti stamane alle scuole medie “Leonardo da Vinci” di S. Margherita e “Simone Neri” a Giampilieri S., gli incontri con gli operatori dell’Associazione nazionale di azione sociale (Anass) - S. Margherita-Peloro, per il progetto rivolto agli studenti “Non troppo piccoli per parlare di alcool”. 

Il progetto, inserito in un programma di prevenzione dell’abuso di alcol, droghe e tabagismo, è stato avallato dalla dirigente dell’Istituto comprensivo S. Margherita, Laura Tringali. 

L’abuso, e l’uso, dell’alcol fra i più giovani è purtroppo fenomeno abbastanza frequente, e l’età media di inizio del consumo di alcolici in Italiasi è recentemente abbassata agli undici anni, come evidenziato dall’ultimo rapporto Istat: “Comportamenti a rischio più frequenti si osservano fra gli adolescenti di 11-17 anni (il 12,4% dei maschi e l'8,4% delle femmine)”. 

Il rapporto Istat specifica ancora: “Nel 2012, il 64,6% della popolazione di 11 anni e più ha consumato almeno una bevanda alcolica nell'anno”. Gli operatori dell’associazione Anass hanno evidenziato, attraverso immagini e testimonianze, gli effetti nocivi dell’alcol sull’organismo umano, con particolare riferimento al corpo in crescita degli adolescenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook