Martedì, 22 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
SCUOLA E FORMAZIONE

I docenti siciliani
si ritrovano
a Messina

scuola, Messina, Archivio

I docenti siciliani si ritrovano a Messina per progettare le loro competenze. È questa la sfida del rinnovato progetto didattico della scuola. Un appuntamento promosso dal sindacato Aclis, presieduto a livello nazionale dal messinese Pippo Franchina (nella foto). La nuova impostazione  della scuola richiede che tutti gli aspetti legati all’organizzazione didattica, compreso il momento della valutazione e della certificazione, siano ripensati a partire da un diverso quadro concettuale di riferimento. L’Aclis (Associazione del comparto lavoratori istruzione scolastica) organizza il seminario di approfondimento in collaborazione con Anicia (Ente accreditato dal Miur) sul tema delle "Certificazioni delle Competenze nel nostro Ordinamento: i nuovi strumenti e le metodologie per la certificazione - Teorie e pratiche per le scuole del primo e del secondo ciclo”. I lavori si aprono oggi nella sala multimediale dell'Istituto "Cristo Re" di Messina. Nel nostro ordinamento la certificazione delle competenze è stata introdotta accanto, e non in sostituzione, alla valutazione degli apprendimenti. Dal punto di vista normativo sono previste quattro tappe di Certificazione: termine della scuola primaria; termine della scuola secondaria di primo grado; termine dell’obbligo di istruzione; termine della scuola secondaria di secondo grado. Il quadro normativo nel quale interviene la C.M. n.3  del 13 febbraio 2015, con la quale si introduce, in via sperimentale, il modello di certificazione delle competenze in uscita dalla scuola primaria e dalla scuola secondaria di primo grado, è piuttosto complesso e deve essere letto, per ogni livello di scuola, nella cornice generale delle norme e delle metodologie che caratterizzano questo importante adempimento, anche perché le Linee Guida, allegate alla C.M. 3/2015, affrontano questioni di metodo e di contenuto che riguardano da vicino anche le scuole secondarie di secondo grado,  sia per gli step di certificazione a cui esse devono provvedere (termine dell’obbligo ed Esame di Stato), sia perché il riordino dell’Esame di Stato del II ciclo sta introducendo, nella ridefinizione della tipologia della seconda prova, elementi strettamente connessi alla certificazione delle competenze che dovrà affiancare il Diploma dell’esame di Stato. Il secondo appuntamento con la formazione è previsto mercoledì 22 aprile al liceo Galilei di Palermo.

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X