Sabato, 22 Settembre 2018
TV RAGAZZI

Arcobaleno su Rtp
Il genio di Antonello
spiegato ai ragazzi

arcobaleno rtp, Messina, Archivio

 «Antonello da Messina era la metafora del mondo». Lo ha dichiarato lo storico Nino Principato, ospite ieri della ventiduesima puntata di “Arcobaleno” in onda su Rtp (replica oggi alle 15), assieme al coordinatore della cooperativa sociale Trapper Giacomo Chillè, al maestro Pippo Crea e alla poetessa popolare Maria Costa. I promotori del progetto “A scuola con Antonello”, nell’ambito del format per ragazzi prodotto da Rtp e Gazzetta del Sud con Noi Magazine e condotto da Umberto e Daniele Vita, dopo il lancio del domandone (In quale serie televisiva William Shatner, il capitano James T. Kirk di “Star Trek”, interpreta il ruolo di poliziotto impegnato con un allievo/compagno in ricerche meticolose e complicate indagini per catturare pericolosi malviventi?) hanno illustrato il progetto didattico avviato all’Istituto comprensivo Villa Lina-Ritiro, proseguito alla scuola primaria “Passamonte” del comprensivo “Gravitelli” e che presto farà tappa all’Istituto comprensivo S. Francesco di Paola. La mostra itinerante delle riproduzioni delle opere del pittore Antonello da Messina, fedeli all’originale nel formato, è allestita dal maestro Crea, con la collaborazione di Principato e Chillè, che con la “Trapper”da anni è impegnato nel recupero del sito archeologico di Santa Maria di Gesù Superiore, a Ritiro, dove si pensa sia collocata la tomba di Antonello. L’iniziativa didattica prevede la visita guidata alla mostra, le poesie di Maria Costa, i laboratori interattivi, a cura dell’arch. Principato e dell’artista Pippo Crea, con la collaborazione dell’esperta Alejandra Cervantes. In studio dieci studenti di prima media, cinque del plesso “Evemero” dell’I. c. “Evemero da Messina” e cinque del plesso “Cesareo” dell’I. c. “Villa Lina- Ritiro”, al centro della finestra video con l’inviata speciale Giuliana Di Dio. Spazio all’estro di Mister Alex, durante “ArcoMagic”, seguito dall’“ArcoLibro”, consigliato da “La casa di Giulia-Librinfesta. Ieri è stato presentato “Il bambino con il pigiama a righe” di John Boyne. Quindi i colorati disegni di Davide Barlesi e Aurora Varone e la letterina di Margherita Celi, mostrati nell’ambito di “ArcoPost”. A condurre “ArcoNews”, assieme ai presentatori, Sabrina Zanghì (Evemero) e Andrea Giacopello (Cesareo) che si sono soffermati sul “Concerto di Primavera” del pianista Francesco Allegra, promosso dalla sezione provinciale dell’Unicef e dall’Aimc; sul 66. anniversario della della “Città del ragazzo” di Gravitelli; sul successo ottenuto dall’“Evemero” alla 53. Rassegna nazionale “Ragazzi in gamba” e sul cortometraggio sulla legalità “Con gli occhi di un bambino”, realizzato da alcuni alunni della “Cesareo”. Quindi l’attesissimo “ArcoQuiz” con le domande a risposta multipla consegnate in busta chiusa dalla segretaria di edizione Antonella Romeo. A dare più risposte esatte gli studenti del plesso “Cesareo”. Infine le avventure del simpatico Doug.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X