Venerdì, 18 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
"INGANNO"

Il "viaggio" di Pinocchio
alla Sala Laudamo

Pinocchio, un viaggio iniziatico: dal 17 al 26 aprile andrà in scena alla Sala Laudamo di Messina “Inganno”,  terza stanza del laboratorio teatrale “Nel paese dei Balocchi” ispirato al Pinocchio di Collodi.


Una sorta di viaggio iniziatico con una doppia chiave simbolica: una psicanalitica di stampo junghiano, con riferimento ad un vero e proprio processo di individuazione, ed un’altra magica esoterica ricca di simbolismi e metafore tradizionali. Così verranno raccontate le vicende di Pinocchio in “Inganno”, terza stanza del laboratorio teatrale “Nel paese dei Balocchi” ispirato alle avventure del burattino di legno creato dalla penna di Carlo Collodi, per la regia di Paride Acacia, movimenti coreografici Sarah Lanza, musiche Massimo Pino, e realizzato nell’ambito del progetto teatrale “Laudamo in Città” della compagnia Daf - Teatro dell'Esatta Fantasia a cura di Angelo Campolo e Annibale Pavone e organizzato da Giuseppe Ministeri in collaborazione con il Teatro Vittorio Emanuele. Pinocchio è tutt’altro che una semplice fiaba, perché vive di profondi contenuti e simboli archetipici che la lettura psicoanalitica ed esoterica svelano da diverse ottiche: nascondersi, uccidersi, rinascere, mutare, crescere, elementi che riconducono al più ampio ciclo vitale. Significati celati necessariamente dietro immagini archetipiche affinché attraverso la loro potenza evocativa (e non denotativa) affondino in profondità dentro la coscienza del bambino e del lettore per ampliarla. È questo forse un inganno? nascondere dietro il simbolo è una forma di inganno? I'inconscio inganna la coscienza? Pinocchio inganna se stesso? Collodi inganna il lettore?

«Dopo gli straordinari successi delle prime due rappresentazioni a cura di Angelo Campolo e Annibale Pavone – afferma Giuseppe Ministeri – giungiamo alla terza stanza, al terzo spettacolo sul Pinocchio di Collodi, progetto che dunque sempre più prende l’aspetto di una serie teatrale: con Inganno, Paride Acacia darà la sua visione del lavoro di ricerca che il nostro laboratorio teatrale quest’anno sta compiendo. Ci auguriamo, ma ne siamo certi, che il pubblico della Laudamo apprezzerà e accorrerà numeroso, consentendoci di proseguire la nostra rincorsa verso quota 10000 spettatori, che costituirebbe un vero e proprio record per la sala Laudamo».

 

Ecco tutti gli gli interpreti: Patrizia Ajello, Mario Aversa, Francesca Baudo, Noemi Bevacqua, Nunzio Bruno, Roberta Catanese, Aurora Ceratti, Roberta Costanzo, Carmelo Crisafulli, Gabriele Crisafulli, Antonella De Francesco, Adele Di Bella, Bruno Di Sarcina, Alessandro Fazio, Gabriele Furnari Falanga, Laura Giannone, Francesco Grasso, Gabriella La Fauci, Adriana Mangano, Marco Mondì, Lelio Naccari, Massimo Pino, Rosario Popolo, Sara Quartarone, Nicole Rossitto, Alessandro Santoro, Gianluca Sciliberto, Serena Sicilia, Giada Tarantello, Damiano Venuto, Antonio Vitarelli.

 

 

Messa in scena a cura di Paride Acacia

Movimenti coreografici: Sarah Lanza

Musiche: Massimo Pino – Paride Acacia

Disegni Ritmici: Peppe Pullia

Disegni Scenografici: Francesca Gambino

Costumi: Giulia Drogo

 

 

Orario degli spettacoli


Venerdì 17 e sabato 18: ore 21

Domenica 19: ore 17,30

Lunedì 20: riposo

Martedì 21 e mercoledì 22: ore 21

Giovedì 23: 17,30

Venerdì 24: ore 21 

Sabato 25: riposo

Domenica 26: ore 17,30

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X