Lunedì, 24 Settembre 2018
MESSINA

Vertenza Rodriquez
Tre operai
da reintegrare

È di pochi giorni fa la sentenza del Giudice del lavoro dott.ssa Laura Romeo con la quale si intima la Intermarine a reintegrare immediatamente nel posto di lavoro, con risarcimento danno e il riconoscimento del danno morale che hanno subito, tre lavoratori iscritti alla Fim Cisl lasciati fuori dal ciclo produttivo dell’azienda tra il 2009 e il 2011 senza alcuna rotazione nella cassa integrazione.
“Una sentenza storica – afferma il segretario generale della Fim Cisl Messina, Nino Alibrandi – perché dà forza a tutti i lavoratori iscritti al sindacato che possono denunciare le inadempienze dell’azienda senza correre il rischio di incorrere in sanzioni non legittime”.
La vicenda dei lavoratori oggetto del ricorso presentato da uno degli avvocati della Fim Cisl di Messina, Rita Salvo, è stata più volte denunciata negli scorsi anni: nello svolgimento e nell’organizzazione della cassa integrazione all’interno dei Cantieri ex Rodriquez non vi era una rotazione e sempre gli stessi lavoratori venivano lasciati fuori dal ciclo produttivo.
“Questa sentenza – prosegue Alibrandi - rappresenta una pietra miliare sulla vertenza Rodriquez. Abbiamo sempre denunciato che un gruppo di lavoratori appartenenti alla Fim sono stati scientificamente lasciati fuori dal ciclo produttivo e sostituiti da personale, anche dell’indotto, solo perché come organizzazione sindacale abbiamo denunciato il comportamento poco corretto e trasparente dell’azienda in questo periodo di crisi. Queste sentenze rimettono in discussione tutto l’impianto della cassa integrazione utilizzata dalla Intermarine ex Rodriquez in questi anni e serve a dare fiducia e speranza ai lavoratori”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X