Sabato, 20 Ottobre 2018
L'OPINIONE

È diventata una colpa avere un handicap!

                                                                                                
di Lucio D'Amico

O è uno scienziato di altissimo livello, il cui ingegno è sprecato per questa città di terroni e di buddaci, oppure è un dirigente che, consapevolmente o inconsapevolmente, vuol mettere in difficoltà se stesso e l’amministrazione comunale da cui dipende. Non è la prima volta che l’ing. Mario Pizzino si rende protagonista di atti che, per spirito di carità, definiamo “originali”. Ma sugli stalli riservati ai disabili colui che guida il Dipartimento della Mobilità urbana sembra ormai aver deciso di combattere la propria personale “guerra santa”. Solo contro tutti. Contro la stessa giunta Accorinti. Contro le associazioni dei diversamente abili che, giustamente come sottolinea Franco Vento, delegato provinciale di Anglat, addirittura sono costrette a rispolverare la frase “Scusate se esistiamo”. Essere portatori di handicap a Messina oggi è diventata una colpa grave. Con la scusa di voler punire i furbi e gli approfittatori, si colpiscono indiscriminatamente tutti coloro che hanno una più o meno grave forma di disabilità. Ed è ancora più risibile la motivazione secondo la quale l’eliminazione degli stalli risponderebbe a una logica di vera integrazione sul tipo “I disabili sono persone come noi, quindi paghino i parcheggi”. Eppure davanti al Municipio campeggia un cartellone stradale: «Vuoi il mio posto? Prendi il mio handicap”. Qualcuno fermi lo “scienziato” di Palazzo Zanca... 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X