Mercoledì, 26 Settembre 2018
MESSINA

Caronte e Palazzo Zanca rimangono distanti

Non si riducono le distanze tra amministrazione Accorinti e  Caronte&Tourist. Anzi, il muro tra le parti sembra più alto dopo le ultime ore. Prima la lettera inviata lunedì dal sindaco all’Autorità portuale, con cui si è chiesto di intervenire rispetto ai troppi passaggi di mezzi pesanti dalla Rada San Francesco. Poi il nulla di fatto dell’incontro di martedì pomeriggio a Palazzo Zanca in cui Amministrazione e società avrebbero dovuto provare a trovare un accordo sulle fasce orarie della Cartour al molo Norimberga. Il disaccordo è rimasto e le parti si sono date appuntamento fra venti giorni. Intanto lo scontro si consuma anche sui numeri. Ieri il Comune, attraverso il comandante della polizia municipale Ferlisi (estensore del report inviato da Accorinti all’Authority), ha reso noti i dati sul monitoraggio effettuato da due pattuglie di vigili urbani alla Rada tra le 18 di martedì e le 6 di ieri mattina: 82 tir multati, 55 in arrivo da Villa, 27 imbarcatisi a Messina. Secca la replica di Caronte& Tourist: «A noi questi numeri non risultano assolutamente ».  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X