Domenica, 23 Settembre 2018
MESSINA

Divieto-Tir, si
torna al dialogo

La vicenda-Tir si riapre. Fumata grigia ieri dal tavolo ministeriale romano convocato dal ministro Lupi: le parti dovranno tornare a discutere in un vertice appositamente convocato, questa volta in città, nei prossimi giorni. Ecco il “diktat” proveniente da Roma, dopo l’incontro presieduto dal capo di gabinetto del Ministero Giacomo Aiello, al quale hanno preso parte il sindaco Accorinti, la confederazione degli armatori, il capo del Dipartimento trasporti e navigazione e i direttori generali dei trasporti marittimi. Il muro contro muro, hanno detto in sintesi, non serve a nessuno: né alla città, né agli imprenditori privati. «Si riaprirà la trattativa», ha assicurato il sindaco Accorinti, di ritorno dalla Capitale. E sul piatto finirà il transito dei mezzi pesanti nel centro ma anche la questione relativa al porto di Tremestieri. E dal tavolo ministeriale non filtrano buone notizie per la nostra città. Sembrerebbero infatti confermarsi le indiscrezioni emerse nei giorni scorsi sull’Autorità Portuale: Messina va verso l’accorpamento con Catania e Augusta.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X