Lunedì, 17 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Processione e polemiche
Accorinti si difende

Si dice indignato, non arrabbiato. Per indole. Contesta l’azione e non la persona. Non accetta critiche a suo giudizio strumentali. E risponde, per le rime, a chi lo accusa di aver dato uno schiaffo alle tradizioni secolari della città. Qualche giorno fa il consigliere comunale Libero Gioveni aveva scritto una dura nota contestando il sindaco per la mancanza della banda nella tradizionale manifestazione del Vascelluzzo e per non aver offerto il cero votivo alla Madonna di Montalto. Bastavano 100 euro, una cifra irrisoria, eppure impossibile da reperire nei fondi del Comune. Colpa della corte dei conti, si era difesa l’amministrazione, che ha bloccato qualunque spesa.  Il problema, secondo il sindaco, sta nel clima che si è creato in città. Nella tensione che si respira nell’aria, nel tentativo di insinuare il dubbio tra i cittadini sui comportamenti dell’amministrazione. Al di là dell’amarezza, Accorinti prova comunque a lanciare un messaggio distensivo, tendendo una mano a chi lo accusa e offrendo piena disponibilità a confrontarsi.

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X