Venerdì, 21 Settembre 2018
MESSINA

Addetto alle pulizie ruba 400 euro alla figlia di una paziente

clinica cot, Messina, Archivio

 Era andata a trovare la madre, ricoverata all’istituto Cot, e aveva lasciato la borsa dentro l’armadietto della stanza, per poi uscire al momento del consueto giro di controllo dei pazienti. Quando è tornata, però, l’amara scoperta: dentro l’armadietto la borsa non c’era più. Scomparsa, e con essa i documenti e una somma di 400 euro. Il fattaccio è avvenuto ieri mattina, al Cot. Dove grazie alla tempestiva visione delle immagini del sistema di video sorveglianza ed al controllo di tutte le persone che avevano accesso alle stanze dei degenti, polizia non ha avuto difficoltà a risalire ad un ausiliario socio sanitario, addetto alle pulizie, dentro il cui armadietto sono stati trovati proprio 400 euro, in banconote dello stesso taglio denunciato. A ulteriore riprova, la borsa è stata trovata dentro uno dei sacchi dei rifiuti della struttura sanitaria. Immediata la denuncia per il reato di furto aggravato. In serata sull’episodio è intervenuta la direzione del Cot, precisando che «la denuncia di quanto accaduto è stata effettuata proprio su input dell’ospedale» e che è stato subito messo a disposizione degli investigatori «il materiale che poteva essere utile alle indagini. Grazie ai filmati girati dai sistemi di telecamere a circuito chiuso, è stato individuato il presunto responsabile di un fatto che viene giudicato di inaudita gravità». Nei confronti dell’ausiliario «sono già partite la sospensione dal servizio e la procedura di licenziamento, e di recuperare l’intero importo e la borsa sottratti alla congiunta della paziente, alla quale vanno tutta la nostra assistenza e solidarietà».      

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X