Sabato, 20 Ottobre 2018
MESSINA

L’ing. Sciacca via
dal Genio civile

gaetano sciacca, Messina, Archivio
Gaetano Sciacca

Da Palermo dicono che tutto è normale, che si è decisa una maxirotazione e che non vi è alcun intento “punitivo”. Ma il trasferimento dell’attuale ingegnere capo del Genio civile ad altro ufficio dipendente dalla Regione siciliana (l’Urega), che dovrebbe essere ufficializzato nei prossimi giorni, è un atto che non poteva non suscitare un vespaio di polemiche. Sciacca si è attirato molte critiche, ha trovato forti resistenze ed è stato anche oggetto di minacce e di iniziative nelle varie sedi giudiziarie. Sciacca ha cercato di porre un freno agli insensati piani di speculazione edilizia, portati avanti a Messina nonostante il monito derivante dalla tragedia dell’alluvione di Giampilieri del 2009, nella quale persero la vita 37 persone. Il sindaco Accorinti, attraverso un colloquio telefonico con il presidente della Regione, ha chiesto a Rosario Crocetta di revocare il provvedimento, sottolineando l’importanza per Messina di avere un punto di riferimento a capo di un organo tecnico di vitale importanza per la città e per la tutela del territorio. Tre consiglieri comunali hanno sottoscritto un documento nel quale esprimono solidarietà a Sciacca e lanciano un monito: «Il rischio che vecchie logiche di potere possano soppiantare percorsi di legalità continua ad allarmarci fortemente ».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X