Martedì, 22 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Le promozioni della
dipendente, chiesto
il giudizio per Ruggeri

antonio ruggeri, Messina, Archivio
Antonio Ruggeri

La progressione in carriera “fulminante” di una dipendente dell’Ato 3 costa un nuovo procedimento giudiziario all’ex amministratore delegato della società d’ambito Antonio Ruggeri.
Il procuratore aggiunto Ada Merrino ha chiesto infatti il suo rinvio a giudizio con le accuse di omissione di atti d’ufficio e abuso d’ufficio. L’udienza preliminare per la vicenda è già stata fissata, si terrà il prossimo 14 gennaio. La storia è quella relativa alle “promozioni” della dipendente dell’Ato 3 Giovanna Restuccia, che tra il 2008 e il 2010 passò dal 4° all’8° livello, con funzioni dirigenziali.
L’abuso d’ufficio secondo l’accusa sarebbe stato commesso da Ruggeri nella duplice veste di amministratore delegato prima, e presidente del cda poi, tra il 1. settembre del 2008 e il 25 febbraio del 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X