Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
VIABILITÀ

La riqualificazione
di piazza Unità d’Italia
al via tra pochi giorni

di
piazza unità d'italia, Messina, Archivio

Dopo la scalinata Santa Barbara e piazza San Rocco (a Faro Superiore), adesso tocca a piazza Unità d’Italia sottoporsi a un radicale intervento di restyling: a giorni prenderanno il via i lavori di rifacimento dello slargo davanti alla Prefettura. Obiettivo, principalmente, valorizzare la fontana del Nettuno e le aree circostanti, mediante opere che rivolteranno come un calzino l’attuale conformazione. Il progetto, redatto dall’architetto Nino Principato e dal geometra Salvatore Coraci (responsabile unico del procedimento è l'architetto Giancarlo Berenato, prevede una grande piazza, lunga quasi 80 metri e larga poco più di 27, sulla quale spiccherà, appunto, la fontana del Montorsoli, tuttora molto trascurata e circondata da antiestetici tratti di asfalto transennati da blocchi di cemento. La nuova area sarà totalmente pedonalizzata, con ampi spazi verdi. Pietra lavica e ciottoli di Modica caratterizzeranno la pavimentazione, mentre i pali dell’illuminazione verranno sostituiti. La sede stradale subirà profonde modifiche: il flusso veicolare proveniente dal viale della Libertà, ad esempio, si snoderà lungo quattro corsie, costruite proprio sotto palazzo Carrozza, innestandosi sulla via Garibaldi. Il rifacimento di piazza Unità d’Italia rientra in un ampio piano di riqualificazione che comprende anche il rifacimento della scalinata Santa Barbara, della piazza della Chiesa madre del villaggio Santo e di piazza San Rocco, a Faro Superiore. Ad aggiudicarsi l’appalto, la ditta Salvatore Ferrara, di Piedimonte Etneo, mentre i finanziamenti sono stati concessi grazie al Cipe.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X