Mercoledì, 19 Settembre 2018
OP. COCCODRILLO

Chiesti 300 anni
di carcere

op. coccodrillo, Messina, Archivio
tribunale messina

Il sostituto procuratore della Dda, Giuseppe Verzera, ha chiesto 300 anni di carcere per le 32 persone imputate nell’operazione antidroga “Coccodrillo” che hanno chiesto di essere giudicate con il rito abbreviato. Queste le condanne più alte richieste dal PM: 20 anni per Emil Skenderovic, 18 per Francesco Cutugno e Angelo Cacocciola, 16 per Angelo Cannavò, 14 anni per Giuseppe Cutugno e Lorenzo Mario Giuliano. La decisione del gip Maria Vermiglio prevista per il 26 aprile.  Le indagini dei Carabinieri  consentirono  di smantellare due grosse organizzazioni criminali che trafficavano in droga con i clan palermitani e della locride. A Messina giungevano fiumi di cocaina, hashish e marijuana. Un gruppo operava con i clan palermitani, l’altro,  invece, operava sul versante tirrenico della provincia in particolare a Mistretta, Santo Stefano Camastra, Villafranca, Rometta e Patti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook