Lunedì, 12 Novembre 2018
TRASPORTI

ATM, Croce sposa
la proposta
dei sindacati

atm messina, Messina, Archivio

Orsa Ugl Cub trasporti  dicono no allo spacchettamento dell’atm e ne chiedono la   trasformazione in unica società che gestisca la mobilità dell'area metropolitana,  una New Co moderna a capitale pubblico,  capace di stare sul mercato.  Questa la proposta al tavolo convocato stamani  dal commissario Croce a cui si chiede la redazione di un piano di trasformazione per scissione dell’Azienda Speciale in una S.p.a., a capitale pubblico tenendo in vita la vecchia ATM,  fino al ripianamento dei debiti ancora in essere. Anche  FILT-CGIL  FIT-CISL   e UILTRASPORTI nei giorni scorsi hanno spiegato di voler pensare ad una nuova ATM, gestore unico dei servizi della mobilità urbana, a cui oltre a quelle già in essere dovranno essere affidate altre e nuove attività, radicalmente trasformata basata sulla capacità di rispondere concretamente ai bisogni dei cittadini, costruendo un sistema a rete di trasporti e servizi che disincentivi l’uso del mezzo privato, si connetta con gli altri segmenti di trasporto, offra parcheggi di interscambio e metta a disposizione un ventaglio completo ed integrato di proposte per tutte le diverse fasce sociali. Il commissario Croce, insieme con l’esperto Dalmazio e il commissario dell’atm Spicuzza,  hanno preso atto  della richiesta unitaria dei sindacati e si sono detti disponibili a recepirla.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X