Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Video Noi Magazine Su Noi Magazine il ricordo di Mario Francese e la Giornata della Memoria

Su Noi Magazine il ricordo di Mario Francese e la Giornata della Memoria

Torna domani il consueto appuntamento del giovedì con Noi Magazine, l'inserto dedicato al mondo giovane e all'istruzione in tutte le edizioni di Gazzetta del Sud: Messina; Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo; Cosenza e Reggio.

Nell'edizione di Messina in prima pagina l'impegno delle scuole nella campagna vaccinale raccontato dall'Istituto Nautico Caio Duilio e dall'istituto superiore Jaci. Dagli istituti comprensivi Mazzini Gallo e San Francesco di Paola le riflessioni sull'importanza della vaccinazione quale strumento per tornare finalmente all'agognata normalità. Due le ricorrenze di grande impatto che vengono ricordate da studenti e studentesse: l'anniversario, che cade proprio oggi, dell'omicidio del giornalista Mario Francese, ucciso dalla mafia il 26 gennaio del 1979 a Palermo. La sua voce libera è richiamata dal Liceo Ainis, che riporta le parole del presidente dell'ordine dei giornalisti di Sicilia Roberto Gueli all'inaugurazione di Unime Gds Lab; ma è tratteggiata fortemente sulle pagine dell'inserto anche dalla nipote Silvia Francese, che ha raccolto il testimone della memoria dal padre Giulio e annuncia la prossima edizione del Premio Mario e Giuseppe Francese, con il coinvolgimento delle scuole sul tema della legalità. Spazio anche alla Giornata della Memoria, che nell'omaggio alle vittime della Shoah si celebra proprio domani ed è richiamata nei lavori dell'Istituto superiore Copernico di Barcellona e dei Comprensivi Enzo Drago, Cannizzaro- Galatti, Evemero e Giovanni XXIII.

Un nuovo incontro, con la scuola D'Arrigo di Alì Terme si è tenuto nell'ambito del programma promosso dall'Arma dei Carabinieri per sensibilizzare i più giovani sulla legalità: riflettori accesi in particolare su bullismo e cyberbullismo. Il Liceo Maurolico ricostruisce la storia del suo prestigioso giornale scolastico, "Koinè" che da 36 anni dà voce alla comunità scolastica e che oggi è stato pubblicato all'interno della Gazzetta del Sud, mentre il Liceo La Farina intervista la dirigente che auspica più semplicità nei protocolli Covid a scuola.

Dal liceo Archimede una carrellata di follie d'amore, tra letteratura e musica, mentre una studentessa del Liceo Galilei di Spadafora racconta il suo impegno per il futuro all'insegna della libertà. Vivo l'interesse per la cultura e le tradizioni del territorio: l'Istituto Antonello ha visitato la Fiumara d'Arte a Tusa, le classi quinte della Primaria del Collegio S. Ignazio la chiesa secentesca di Gesù e Maria delle Trombe a Messina; l'Ic Tremestieri scuola Martino ricostruisce la battaglia di Lepanto e l'impresa di Don Giovanni d'Austria partito proprio dal porto peloritano, l'Ic Mazzini presenta l'interessante biblioteca allestita in classe, mentre dall'Ic S. Margherita è stato realizzato il tg della cultura. La dad è invece al centro delle riflessioni provenienti dagli istituti comprensivi La Pira Gentiluomo e Manzoni Dina e Clarenza. Dall'Ic Pascoli Crispi arriva il nuovo impegno sul fronte dell'indirizzo sportivo, mentre l'Ic Gravitelli Paino presenta la sua Cartoon School. Dall'Ic Cannizzaro Galatti uno straordinario e-book sui dinosauri realizzato da un piccolo genio di terza elementare e tanta creatività nella tradizionale Cona. Il Liceo Bisazza propone il consueto focus settimanale su Agenda 2030: domani spazio all'Obiettivo 7 sull'energia sostenibile, mentre l'IIs Minutoli Quasimodo Cuppari descrive le tante attività svolte nel segno dell'inclusione. Sulla parità di genere torna l'IIs Verona Trento auspicando che il ddl Zan sia riproposto, mentre l'Ic Giovanni Paolo II di Capo d'Orlando ci presenta la prima donna siciliana ad avere conseguito la patente di guida.

Il sociologo Unime prof. Marco Centorrino conduce un'ampia disamina sul presente e sul futuro della tecnologia e sugli strumenti di uso più diffuso, mentre sulla pagina Atenei dello Stretto la redazione di UniversoMe analizza il disagio psicologico causato nei giovani dalla pandemia. Spazio poi ad una interessante questione tra diritto sportivo e ius soli e alla tematica dei diritti fondamentali approfondita da studentesse e studenti di Unime Gds Lab, che hanno seguito l'intenso dibattito promosso da Unime con la ministra Marta Cartabia e il presidente emerito della Corte Costituzionale Gaetano Silvestri.

Sull'edizione di Catanzaro-Crotone-Lamezia Vibo: "Spiegare il presente, orientare il futuro" è il tema del pezzo d'apertura scritto da Giovanna Bergantin, che racconta gli Open day digitali realizzati dalle scuole per aiutare in sicurezza nell’iscrizione ai nuovi indirizzi scolastici. Delle iscrizioni si occupa anche il Liceo Classico Borrelli di Santa Severina che "suggerisce" come scegliere la scuola giusta, consigliando soprattutto di seguire le proprie passioni. Gli studenti dell’Istituto d’istruzione superiore "Costanzo" di Decollatura raccontano invece la settimana di dad autogestita che hanno avuto dopo le vacanze di Natale. All’Istituto Alberghiero di Soverato gli alunni hanno analizzato e studiato due prodotti locali molto nutrienti: le nocciole e il miele. Ampio spazio nel paginone centrale dell'inserto alla Giornata della Memoria: a ricordare il 27 gennaio 1945 sono le Consulte Studentesche della Calabria che evidenziano come senza memoria non c’è cittadinanza. Il Liceo Classico "Borrelli" di Santa Severina rilegge le pagine del Diario di Anna Frank sottolineandone la grande attualità, per via delle dittature e soprusi ancora presenti in alcune zone del mondo. L’Ipsia di Filadelfia racconta l’abbraccio storico tra l’americano di colore Owens e il tedesco Long alle Olimpiadi del 1936 in Germania: lo sport, contro ogni pretesa di superiorità razziale. Gli studenti dell’Istituto comprensivo di Sant’Onofrio hanno letto “La moglie ebrea” di Bertolt Brecht per riflettere ed evidenziare la follia del razzismo che ha distrutto l’esistenza di milioni di persone. L’Istituto “Nautico” di Pizzo Calabro ha puntato l'attenzione sulla Dichiarazione universali dei diritti per sottolineare come bisogna lottare contro ogni discriminazione. L’Istituto comprensivo “Cutuli” di Crotone ha invece voluto ricordare “I Giusti”, per non dimenticare le atrocità del passato. Il Liceo delle Scienze umane “Campanella” di Lamezia Terme propone un viaggio motivazionale nello studio della filosofia, disciplina che aiuta a comprendere non solo il mondo ma anche se stessi. E sempre alcuni alunni del Liceo “Campanella” di Lamezia hanno hanno scritto una lettera al loro ex compagno di scuola, il cantante Luigi Strangis, entrato nel talent show “Amici” di Maria De Filippi. Gli alunni dell’Istituto comprensivo di Ricadi ricordano l’incontro avuto con il Capo dello Stato Sergio Mattarella, emozionati per la sua gentilezza, ma anche autorevolezza. Di Mattarella parla anche l’IIS ITG e ITI di Vibo Valentia che ricorda il premio ottenuto dagli alunni del corso di Chimica, inventori di una soluzione igienizzante usata nel periodo di forte pandemia e poi distribuita in tutte le scuole d’Italia, che è valsa loro titolo di Alfiere della Repubblica. All’Istituto Comprensivo “Pagano” di Nicotera entra in classe il progetto “Kairos” per insegnare la lingua dei segni ai bambini. Un’alunna dell’Ite “De Fazio” di Lamezia Terme offre invece una riflessione sui social, pieni di vite apparentemente perfette. Infine, gli alunni del Liceo Scientifico "Berto" di Vibo Valentia raccontano della nuova serie animata “Strappare lungo i bordi”, creata, scritta e diretta da Zerocalcare e diffusa sulla piattaforma Netflix.

Nell'edizione di Cosenza: il laboratorio di Fisica moderna del Liceo di Cariati ha captato e studiato la devastante onda d’urto del vulcano Hunga di Tonga. I bambini del Comprensivo “Luigi Settino” di San Pietro in Guarano raccontano la scossa di terremoto registrata il 21 gennaio in Calabria. Al Liceo scientifico “Scorza” di Cosenza ricordo a più voci del compianto presidente del parlamento europeo David Sassoli. Gli studenti dell’Iis “Pizzini Pisani” di Paola scoprono la passione per il giornalismo grazie a laboratori e al dialogo con i professionisti del settore. Uno studente del Liceo scientifico “Enrico Fermi” di Cosenza sul primo gradino del podio alle Olimpiadi italiane di Statistica, quinto posto invece per l’istituto bruzio nella gara a squadre. Ennesimo ottimo risultato alle Olimpiadi di Astronomia, invece, per i ragazzi dell’Ipsia-Iti e Alberghiero di Acri. Lezione speciale per gli allievi dell’Iis “Enzo Siciliano” di Bisignano con due esperti per scoprire spazio e comunicazioni satellitari, Gps e radio frequenza wireless. Al Liceo di San Demetrio Corone iniziative dedicate alla Giornata della Memoria. L’istituto comprensivo di Rende accoglie anche quest’anno 25 futuri insegnanti di sostegno per una scuola sempre più inclusiva. Gli Ipseoa di Paola e Praia a Mare protagonisti in una gara nazionale di cucina.

Sull'edizione di Reggio: al Giorno della Memoria sono dedicate ricerche e riflessioni. L'Istituto comprensivo Giovanni XXIII di Villa San Giovanni si sono sofferma sul sentimento dell'indifferenza che ha reso possibile l'orrore dello sterminio ebreo. Studiate inoltre le testimonianze di due figure femminili: la senatrice Liliana Segre e Anna Frank attraverso le pagine del suo famoso diario. Studentesse e studenti dell'Ic Cassiodoro-Don Bosco invece hanno sottolineato come le leggi razziali abbiano di fatto cancellato i diritti inviolabili dell'uomo. Mentre l'Ic Michele Macrì di Bianco a questa terribile pagina di storia ha dedicato una mostra e dei versi. Materiale che è stato installato all'ingresso della scuola. All'Ic San Francesco di Palmi, gli studenti sono stati protagonisti dell'Open day che si è svolto in modalità telematica. Mentre all'Istituto Maria Ausiliatrice fervono i preparativi per celebrare Don Bosco.

Dante Alighieri è il tema della ricerca dell'Ic Radice Alighieri di Catona prendendo spunto dalla lettura di un articolo di Gazzetta del Sud in classe per iniziare l'approfondimento sulla Divina Commedia. All'Ic Telesio Montalbetti si sperimenta il metodo di confronto del Debate. Mentre successi nel campo della matematica e dell'astronomia maturano per i piccoli dell'Ic Archi-Falcomatà. L'Università Mediterranea intanto affianca la Regione Calabria nel piano per il contrasto dei parassiti che possono diventare pericolosi per la salute umana, come la processionaria: i dettagli nella pagina Atenei dello Stretto.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook