Venerdì, 19 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società La Sicilia torna in cima ai desideri dei viaggiatori: boom alle Eolie

La Sicilia torna in cima ai desideri dei viaggiatori: boom alle Eolie

La Sicilia si piazza in cima alla lista delle prossime mete per oltre un italiano su due (57%) e il 30% ha già programmato la propria permanenza sull'isola, secondo una ricerca di Aigu, Associazione italiana giovani per l’Unesco. E nel 2022 il turismo nell’Isola tornerà quasi ai livelli del 2019. Secondo alcune stime quest’anno la regione sfiorerebbe le 14 milioni di presenze, il 92 per cento rispetto al record di oltre 15 milioni di tre anni fa. Il settore alberghiero e quello della ristorazione puntano a realizzare un fatturato di oltre quattro miliardi di euro, il 99 per cento rispetto al 2019, mentre il valore aggiunto del settore turistico sfiorerebbe i cinque miliardi, il 95 per cento rispetto ai tempi precedenti il Covid.
Segnali di ottimismo respirati in particolare nelle Eolie dove l’andamento di giugno fa bene sperare per il proseguo della stagione estiva che dovrebbe far registrare numeri positivi. «Il turismo alle Eolie quest’anno mostra interessanti segnali di ripresa, con numeri molto simili a quelli del 2019 grazie ad un sostanziale rientro alla normalità», dice Cristian Del Bono, presidente di Federalberghi Isole Eolie e Isole minori.
«Il ritorno degli stranieri - prosegue Del Bono - fa ben sperare anche per un allungamento della stagione turistica fino a fine ottobre. Anche la ripresa degli eventi e delle manifestazioni culturali sta rappresentando un’attrazione importante per spingere i mesi di bassa stagione». Turismo in ripresa a giugno anche a Vulcano dopo l’allarme per le emissioni gassose: «Grazie all’ultima ordinanza del sindaco anche la spiaggia di Levante è fruibile a eccezione di una parte delimitata per ragioni precauzionali ma si sta tornando alla normalità, le persone vengono informate di non andare nelle zone dove ci sono emissioni gassose. E’ positivo che l’ordinanza consenta la fruizione di parte della spiaggia, adesso c'è molta tranquillità. L’isola non è mai stata chiusa ma il fatto che era stata interdetta aveva creato preoccupazione anche perché ci sono delle attività che lavorano sulla spiaggia. Speriamo che grazie a questa ordinanza che tranquillizza tutti, anche qui si possano avere numeri positivi».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook