Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Foto Economia Giornalismo, a Messina confronto fra Italia e Russia

Giornalismo, a Messina confronto fra Italia e Russia

Uno sguardo sui grandi network di comunicazione, sulle differenze tra old e new media e su quello che sarà il futuro della comunicazione attraverso un confronto con due rappresentanti del media-group “Rossiya Segodnya”, un'agenzia di stampa di proprietà e gestita dal governo russo.

“Italia-Russia. Un confronto sul giornalismo e la comunicazione nello scenario contemporaneo” è il titolo dell’iniziativa che si è svolta oggi pomeriggio all’Accademia Peloritana dei Pericolanti e che ha ospitato a Messina Natalya Loseva e Tatyana Kuchareva, rispettivamente vice direttrice e media-manager della direzione di comunicazione straniera media-group “Rossiya Segodnya”, colosso russo dell’informazione che gestisce oltre 30 siti, radio e televisioni.

Ad anticipare il confronto con gli studenti, moderato da Lino Morgante, direttore editoriale e presidente di Ses, editrice di Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia, è stata un’analisi tracciata dalle due responsabili di “Rossiya Segodnya” dedicata allo scenario contemporaneo del mondo dell'informazione che hanno illustrato alla platea differenze, vantaggi svantaggi di old e new media, mostrando agli studenti quale sarà il futuro della comunicazione: realtà virtuale e informazione interattiva saranno veicolati non più attraverso smartphones, ma per mezzo uno strumento “vecchio” come gli occhiali che permetteranno a ciascuno di ricevere informazioni senza discostarsi dalla realtà, ma sperimentandone una virtuale.

A organizzare l'iniziativa, il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina, la Fondazione Bonino Pulejo, la Ses (Società Editrice Siciliana) e l’Accademia Peloritana dei Pericolanti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook