Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Messina Fest 2020, Alberto Urso incanta il pubblico con l'omaggio a Morricone

Messina Fest 2020, Alberto Urso incanta il pubblico con l'omaggio a Morricone

Una serata che difficilmente Messina potrà dimenticare, nonostante l’incertezza del tempo che fino alla fine ha lasciato tutti col fiato sospeso, così come la musica del Maestro, che il grandissimo Valerio Vella ha fatto rivivere in “C’era una volta il Cinema. Omaggio a Ennio Morricone”, il concerto danzato con musiche dal vivo andato in scena ieri all’Arena Villa Dante, nell’ambito del Messina Fest 2020.

Una grande prova di professionalità e coraggio quella che gli artisti (quasi 50 tra i professori dell’Orchestra Sinfonietta Messina diretta da Ezio Spinoccia e i ballerini della Marvan Dance Group di Mariangela Bonanno, che con Alice Rella, Giorgia Di Giovanni, Gianni Rosaci e Danilo Smedile ha firmato le coreografie) hanno affrontato, convinti di emozionare emozionandosi; con loro la soprano Martina La Malfa e il baritono Emanuele Collufio, limpidi e precisi nei vocalismi.

E poi Alberto Urso, ospite d’onore della serata, che con semplicità, dolcezza e quel virtuosismo musicale innato, ha incantato tutti fra le note di “Nuovo Cinema Paradiso”, “Mission”, “Se telefonando” di Mina e a sorpresa, uno dei suoi ultimi singoli, “Indispensabile”.

Ha vinto la bella musica, la danza, l’arte vera, ha vinto il coraggio e l’audacia dell’assessore allo spettacolo Francesco Gallo, che insieme all’organizzatore Raffaele Manfredi e al regista Vella, aveva voluto scommettere sulla ripartenza “culturale” di una città da troppo tempo in attesa del suo riscatto culturale.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook