Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Messina, primo giorno di isole pedonali. Sul viale San Martino un successo, migliaia i cittadini

Messina, primo giorno di isole pedonali. Sul viale San Martino un successo, migliaia i cittadini

Successo per il primo giorno  di isole pedonali a Messina. I cittadini hanno dimostrato di gradire la chiusura del viale San Martino (sino alla via Santa Cecilia): migliaia in serata, in concomitanza con l'accensione degli alberi di Natale a piazza Cairoli, dove ha preso il via anche il "mercatino" con le casette. Un progetto di adeguamento allo spirito moderno del centro città, vissuto senza l’assillo del posteggio ma con la certezza di una passeggiata. Un’inversione assoluta dei termini per Messina. Stamattina, il via all'isola pedonale non ha comportato particolari problemi, così come invece era successo nei precedenti anni, con automobilisti che attraversavano le transenne o altri che, probabilmente non essendo a conoscenza del provvedimento viario, lasciavano le auto nelle zone da pedonalizzare. Questa mattina qualche piccolo disagio alla circolazione è stato creato esclusivamente dalle auto parcheggiate nelle vie perpendicolari al viale San Martino che, per uscire dall'isola dovevano attraversarla oppure procedere in retromarcia verso la via dei Mille.

Come funzionerà l'isola pedonale

Il tratto fra piazza Cairoli e via S. Cecilia resterà chiuso al traffico h24, animato dallo shopping, sarà un colpo d’occhio. Il viale S. Martino fra piazza Cairoli e via I Settembre, chiuso, per ora solo dopo le 20, è una scommessa sulla quale peserà anche la capacità degli esercizi commerciali di “vendere” la nuova location “cars free”. Chiuso, sempre dopo le 20, anche il tratto della via I Settembre, tra la via Cesare Battisti e il viale San Martino. E va detto che questo tratto, come la via I Settembre ( al contrario del viale San Martino oltre Cairoli), non sono un esperimento natalizio, sono il futuro e per questo non è escluso che possano essere aggiustamenti in corsa.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook