Domenica, 24 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Il Regina Margherita "sarà uno dei fiori all’occhiello di Messina"

Il Regina Margherita "sarà uno dei fiori all’occhiello di Messina"

di

«La “cittadella della Cultura” diventerà un magnete di attrazione, un nuovo punto di riferimento per Messina». Lo ha dichiarato l’architetto Alfonso Femia, fondatore dello studio Atelier(s), nel momento in cui (lo scorso agosto) si è aggiudicato l’incarico, da parte della Regione siciliana, di predisporre il progetto definitivo per la rifunzionalizzazione dei padiglioni dell’ex complesso ospedaliero Regina Margherita da adibire a sede del Museo Archeologico, sede del Museo del Terremoto e sede della Soprintendenza ai beni culturali e ambientali di Messina.
Il progetto sta prendendo forma e, come ha più volte sottolineato il governatore siciliano Nello Musumeci, sarà uno dei «fiori all’occhiello» non solo della città dello Stretto, ma dell’intera Isola. L’obiettivo è creare davvero quella “Riva dei Musei” che, sul modello di città come Berlino, unisca luoghi e poli culturali di alto livello, raccordando in questo caso la “cittadella ex Regina Margherita” con il vicinissimo Museo regionale interdisciplinare “MuMe”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook