Mercoledì, 20 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE D

Acr e CdM, il calcio a Messina diviso a metà: Sciotto trova l'accordo con il Camaro

di

Formare un unico grande Messina sarebbe stata la scelta migliore per disegnare la rotta del rilancio giallorosso. Tavoli e buone intenzioni, ma l'obiettivo di unire le forze si è arenato troppo presto per l'incapacità dei protagonisti di trovare una soluzione univoca.

Così si ripartirà ancora con due progetti distinti e separati e uguali ambizioni che hanno già diviso la piazza. Acr e Fc, a Messina sembra di essere ritornati indietro negli anni.

Non solo ai tempi di As e Peloro, ma anche - di recente - alle sfide tra i club di Lo Monaco e del compianto De Leo, di Acr - quella vera - e Città di Messina. La risposta dell'Acr al “matrimonio” tra l'ormai ex CdM - il nuovo Fc Messina - e l'imprenditore Rocco Arena è un clamoroso accordo nella notte tra la famiglia Sciotto e il Camaro. Intesa trovata e solo alcuni dettagli a rinviare l'ufficialità prevista per le prossime ore.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Messina della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook