Venerdì, 18 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
PALAZZO EUROPA

Capo d'Orlando, dopo trent'anni arriva il tempo indeterminato per 135 precari del Comune

di
135 precari, Comune di Capo d'Orlando, contratto a tempo indeterminato, Palazzo Europa, stabilizzazione, franco ingrillì, Nino Pizzino, Pippo Lanza Cariccio, Messina, Sicilia, Economia
Precari Capo d'Orlando

Domani la delibera della Giunta municipale del sindaco Franco Ingrillì, e mercoledì il grande giorno per i 135 precari del Comune di Capo d’Orlando che dopo trent’anni, saranno immessi nell’organico di ruolo di Palazzo Europa.

Nella giovane storia di Capo d’Orlando è la più corposa assunzione di personale a tempo indeteminato che avviene in città anche facendo il raffronto con altre amministrazioni sia statali, come la scuola, sia negli enti locali, come l’ex Provincia Regionale.

Soddisfatti i sindacati ed i rappresentanti dei precari le cui battaglie per la stabilizzazione del personale precario sono state infinite e che più volte sono arrivati a manifestazioni pubbliche, anche eclatanti. Stamani quando si è capito che il sindaco Franco Ingrillì era intenzionato a mantenere l’impegno assunto durante l’ultima assemblea con i precari, la Cgil con Nino Pizzino, segretario della Fp Cgil e Pippo Lanza Cariccio, RSU Fp Cgil, lo ha incontrato, e come loro stessi ci dicono, abbiamo “positivamente appreso non solo della conferma della sottoscrizione del contratto a tempo indeterminato per tutti i 135 precari, nella giornata del 5 giugno ma anche e soprattutto la conferma della definizione ed approvazione a breve, approvazione in Giunta entro metà di giugno, del bilancio previsionale 2019/2021”.

Elaborato contabile che, aggiunge la Cgil “ riteniamo estremamente importate e di conferma contabile della stessa stabilizzazione”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook