Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, tavoli permanenti e strumenti di rilancio: al via gli “Stati generali” del Commercio
ENTE CAMERALE

Messina, tavoli permanenti e strumenti di rilancio: al via gli “Stati generali” del Commercio

di
Si apre domani, all’Ente camerale, il confronto promosso da Confcommercio con l’Amministrazione Basile e il Consiglio comunale. Una sorta di “Stati generali” del Commercio. Picciotto: «È l’ora degli interventi concreti»

L’istituzione di tavoli tecnici permanenti che affrontino, insieme con l’Amministrazione comunale, i temi della crisi del commercio e del rilancio del sistema economico cittadino. Possiamo chiamarli anche “Stati generali del commercio e dell’economia”, non è la denominazione che conta, ma la capacità di “fare sistema”, in una fase storica per molti aspetti decisiva. L’idea, lanciata dal presidente di Confcommercio Carmelo Picciotto, avrà un primo importante step domani pomeriggio, alla Camera di Commercio, quando si terrà il primo degli incontri tra la rappresentanza degli operatori del settore, le istituzioni coinvolte (a partire dallo stesso Ente camerale), il sindaco Federico Basile e la sua Giunta. Carmelo Picciotto ha voluto evidenziare l’urgenza di questo percorso, alla vigilia del periodo natalizio, foriero di diverse novità, anche sul piano dell’organizzazione viaria, tra annunciate isole pedonali e Ztl. Ma quello che Confcommercio chiede è che non siano episodi isolati, ma che davvero, sui punti nevralgici che riguardano il tessuto socio-ecomico della città, i tavoli di dialogo con l’Amministrazione siano «permanenti».
«La grave crisi che sta colpendo il nostro settore impone un ripensamento non solo delle politiche di sostegno ma anche di interventi urgenti a propulsione del mondo del commercio», è scritto nel documento di Confcommercio. La pandemia è stata affrontata cone le misure straordinarie e il Comune di Messina, durante gli anni della sindacatura De Luca, ha fatto la sua parte, molto più anche di altre città italiane. Ma adesso vanno individuati nuovi “strumenti”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook