Martedì, 04 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, accoltellamento a Camaro: arrestato dopo la fuga
LA LITE

Messina, accoltellamento a Camaro: arrestato dopo la fuga

di
Giuseppe Santamaria accusato del tentato omicidio del cugino
Messina, Cronaca
Giuseppe Santamaria

Ricostruita in un lampo la furibonda lite familiare di Camaro San Paolo e disposto l’arresto nei confronti del presunto aggressore: Giuseppe Santamaria, 33 anni, ritenuto responsabile dell’accoltellamento di un cugino trentacinquenne.
Una misura di custodia cautelare in carcere è stata eseguita dai militari dell’Arma, coordinati dal sostituto procuratore Roberto Conte, nei confronti dell’indagato difeso dall’avvocato Alessandro Trovato. Sul suo capo pende l’accusa di tentato omicidio. Ciò in quanto «con un pretesto» avrebbe attirato il cugino nell’abitazione della nonna e, qui, approfittando di un momento di distrazione della vittima, «l’accoltellava alla schiena, poi la schiaffeggiava sul collo e, infine, le infliggeva una nuova coltellata alla tempia sinistra». Il motivo di cotanta rabbia è stato inquadrato dai carabinieri della Compagnia Messina Centro, coordinati dalla comandante Alice Candelli, in una “vendetta trasversale” per questioni sentimentali.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook