Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, svolta nel processo per il femminicidio di Alessandra Musarra: chiesto il concordato

Messina, svolta nel processo per il femminicidio di Alessandra Musarra: chiesto il concordato

Svolta nella prima udienza del processo di secondo grado per il femminicidio di Alessandra Musarra, la giovane uccisa nella sua abitazione di Santa Lucia sopra Contesse a marzo del 2019. Si valuta il concordato per Cristian Ioppolo, che potrebbe vedere ridotta la sua condanna in “cambio” della rinuncia a difendersi in appello. L’ipotesi è stata avanzata dal procuratore generale e la Corte d’Assise d’appello ha concesso qualche giorno per la valutazione concreta.

Si torna in aula tra una settimana esatta, quindi, per capire quali sono i termini di questo eventuale “accordo” tra Accusa e difesa, rappresentate rispettivamente dal sostituto procuratore generale Felice Lima e dall’avvocato Billè. Contraria la famiglia di Alessandra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook