Sabato, 03 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca A Messina la Notte del Liceo Classico "Guarda oltre..." tra scuola e teatro
QUESTA SERA

A Messina la Notte del Liceo Classico "Guarda oltre..." tra scuola e teatro

È all’ottava edizione la Notte Nazionale del Liceo Classico (NNLC), iniziativa ideata e promossa da Rocco Schembra, docente del Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale, riconosciuta dal MIUR e sostenuta da Rai Scuola e Rai Cultura e anche Messina si prepara all'evento finalmente ritrovato in presenza dopo il lungo stop. Dal 2015 anche il Liceo "Giuseppe La Farina" La Farina, guidato dalla preside Caterina Celesti, è tra i licei classici italiani aderenti all’evento, 328 quest’anno. Oggi dalle 17,45 aprirà i suoi locali con conferenze, letture di autori e poeti antichi e moderni, musica, drammatizzazioni e spazi tematici per promuovere i valori senza tempo della cultura greco-romana. La Notte sarà introdotta, in contemporanea su tutto il territorio nazionale, dal brano inedito L’onda perfetta del cantautore fiorentino Francesco Rainero e proseguirà, sulla base del tema conduttore "Guardare oltre…", con l’incontro in video-conferenza con Stefania Auci, autrice de L’inverno dei Leoni, la relazione del prof. Fabio Ruggiano dell’Università di Messina "Oltre il tempo, lo spazio, le regole: come i media cambiano la lingua", una simulazione del processo penale, la recitazione di monologhi tratti dalle opere di Domenico Franciò, Alda Merini e Serena Dandini, mentre nelle diverse aule appositamente allestite, studentesse e studenti si cimenteranno in mostre, proiezioni di video, dialoghi filosofici e tante altre attività originate dalla loro inventiva e coordinate dai docenti. La Notte sarà quindi,  l’occasione per manifestare pubblicamente e gioiosamente la loro passione creativa per gli studi classici e, per i visitatori, l’opportunità di accostarsi alle radici autentiche della nostra civiltà.

 

L'evento sarà vissuto intensamente anche al Liceo "Francesco Maurolico" diretto dalla prof.ssa Giovanna De Francesco con una location speciale che sottolinea l'intenzione di ampia apertura  ripresa anche nel filo conduttore: la kermesse si terrà oggi al teatro Vittorio Emanuele dalle 18 alle 24 con il supporto dall’intero corpo docente all'insegna della significativa formula “Uniti nella diversità: libertà guerra accoglienza” e si articolerà in un programma di eventi artistici e culturali straordinariamente ricco e variegato. Dopo i momenti istituzionali, l’apertura sarà affidata al coro “Maurolico”, diretto dalla Maestra Agnese Carrubba, che eseguirà il brano “I cento passi” dei Modena City Ramblers. Dopo la rappresentazione dello spettacolo “GreCAntico”, a cura di D. Castrizio, F. Casa e S. Autellitano, la serata proseguirà con una nuova e più ricca esibizione del Coro “Maurolico” e con la cerimonia conclusiva del Premio “F. Maurolico 2022 - III edizione”, destinato ad allieve e allievi delle scuole secondarie di I grado. Non mancherà lo spazio per il Laboratorio Teatrale del Liceo “Maurolico”, diretto da Sasà Neri, che si esibirà nella performance “L’inferno è vuoto”, tratta dalla Divina Commedia. Le studentesse e gli studenti saranno i veri protagonisti della Notte, ricevendo i meritati riconoscimenti nella premiazione delle eccellenze e dando luogo a molteplici esibizioni artistiche, che spazieranno dalla poesia greca arcaica (Mimnermo) alla filosofia latina (Seneca) alla poesia moderna (Khalil Gibran e Ungaretti) alla settima arte (Il grande dittatore di Charlie Chaplin), a dimostrazione - se ancora occorresse - della straordinaria vivacità di questo indirizzo di studi, che conferma la sua contemporaneità nell'attualizzare le nostre radici culturali più profonde.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook