Mercoledì, 10 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Patti, contributi alle famiglie in difficoltà: in arrivo oltre 180mila euro. Ecco chi ha priorità
I REQUISITI

Patti, contributi alle famiglie in difficoltà: in arrivo oltre 180mila euro. Ecco chi ha priorità

di
Questa volta sarà possibile presentare l’istanza non solo per la concessione dei buoni alimentari, ma anche per far fronte al pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche
Messina, Cronaca

Ammonta a 181.368,19 euro il contributo statale riconosciuto all’ente di Palazzo dell’Aquila nell’àmbito del programma nazionale di misure urgenti di solidarietà alimentare e di sostegno alle famiglie che versano in stato di bisogno.

Questa volta sarà possibile presentare l’istanza non solo per la concessione dei buoni alimentari, ma anche per far fronte al pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche (Tari, servizio idrico, servizio elettrico, utenze telefoniche, ecc.).
Potranno accedere alla misura le persone residenti nel Comune di Patti, compresi i cittadini stranieri extra Unione Europea in possesso di valido titolo di soggiorno.

Come disposto dal settore comunale Affari generali e Servizi alla persona, la platea dei beneficiari sarà individuata tra le persone e i nuclei familiari che versano in condizioni di conclamata indigenza o necessità. Priorità ai nuclei non assegnatari di sostegno pubblico e ai soggetti già seguiti dai Servizi sociali che non usufruiscono di prestazioni assistenziali e di altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale. Tra gli aventi diritto anche i nuclei familiari il cui capofamiglia abbia perso il lavoro o il suo datore abbia sospeso, o ridotto, l’orario per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore; i nuclei familiari che hanno sospeso o chiuso attività a causa dell’emergenza Covid; i nuclei familiari con lavori intermittenti e tutti quei soggetti che, a causa della pandemia, non riescono ad acquistare beni di prima necessità alimentari perché usufruiscono di prestazioni non significative dal punto di vista del reddito e non possiedono liquidità ricavabili da depositi per il proprio sostentamento.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook