Lunedì, 30 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Spaccio di stupefacenti a Lipari, chiesti 33 rinvii a giudizio
DROGA

Spaccio di stupefacenti a Lipari, chiesti 33 rinvii a giudizio

di
Operazione “Montebello”, la Procura di Barcellona ha coordinato le indagini dei carabinieri

La Procura di Barcellona ha chiesto il rinvio a giudizio per 33 indagati, identificate dai carabinieri di Lipari nell’ambito dell’operazione antidroga “Montebello”, che ha preso la denominazione del vicolo Montebello che per i carabinieri indicava la piazza principale dello spaccio di sostanze stupefacenti sull’isola.
Le persone per le quali il procuratore Emanuele Crescenti ha chiesto il rinvio a giudizio, dovranno comparire dinanzi al gip il 4 marzo del prossimo anno. Avrebbero fatto parte di una fitta rete di “pusher” alcuni personaggi già noti per essere stati coinvolti in altre inchieste giudiziarie, che rifornivano i consumatori di droga a Lipari. Le indagini effettuate in maniera capillare, con intercettazioni telefoniche, dai carabinieri della Compagnia di Milazzo e della Stazione di Lipari, hanno permesso di identificare gli indagati, in prevalenza di Lipari, Milazzo, Barcellona e Messina, tutti accusati in concorso tra loro di detenzione ai fini dello smercio di stupefacenti. Si spacciavano cocaina, hascisc e marijuana: ben 78 gli episodi, documentati con appostamenti e intercettazioni tra il 2014 e il 2015.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook