Venerdì, 24 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, la scuola riapre con il green pass e i soliti dubbi
CORONAVIRUS

Messina, la scuola riapre con il green pass e i soliti dubbi

di
Prima campanella in alcuni istituti, “verifica vaccini” all’ingresso, senza spazi tutti con la mascherina. Oggi tornano in classe i primi studenti. Severi controlli per docenti e operatori. Tutti in presenza e i presidi: «Per quanto durerà? E gli assembramenti esterni?»

È la settimana in cui i ragazzi dovranno rispolverare zaini e libri e riprendere la strada verso scuola. Tornano in presenza le lezioni. Almeno per il momento, dicono i pessimisti.
La stragrande maggioranza delle scuole cittadine riaprirà, come previsto dal calendario regionale, giovedì prossimo. Alcune hanno deciso di anticipare di qualche giorno la prima campanella per organizzare al meglio il nuovo anno scolastico.
E di certo servirà un po’ di tempo prima che i meccanismi di sicurezza che il Governo ha varato per “scudare” il ritorno in presenza in massa possano essere rodati e digeriti da tutti.
La regola generale è che chiunque entri all’interno di un istituto scolastico debba avere il green pass. Nel dettaglio vuol dire che tutti i docenti della scuola, tutto il personale tecnico e amministrativo, tutti quegli operatori esterni come i fornitori devono avere la carta verde.
E da qualche tempo l’obbligo è esteso anche i genitori, nel senso che se dovranno entrare nell’edificio scolastico per parlare con i docenti, con il preside o devono prendere i loro figli, lo potranno fare sempre solo se in possesso del “lasciapassare” verde.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook