Venerdì, 17 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Controlli a Messina: tre arresti, due denunce e due giovani segnalati
CARABINIERI

Controlli a Messina: tre arresti, due denunce e due giovani segnalati

Sono stati fermati un 68enne di Castanea, una 46enne di Villafranca Tirrena e un 35enne messinese

Nella serata di ieri i Carabinieri della Compagnia Messina Centro, supportati dalle pattuglie del Nucleo Radiomobile, hanno intensificato i controlli lungo le fasce costiere del capoluogo e nei vicini comuni di Villafranca Tirrena e Saponara allo scopo di contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati predatori in generale.

Nel corso dei servizi, in attuazione di distinti provvedimenti emessi dalla competente Autorità Giudiziaria, i militari dell’Arma hanno arrestato tre cittadini messinesi, già noti alle forze dell’ordine.
In particolare i Carabinieri della Stazione di Castanea delle Furie hanno arrestato il 68enne A.G. condannato alla pena residua di 8 mesi di reclusione, in regime di detenzione domiciliare, per porto abusivo di coltello.
I Carabinieri della Stazione di Villafranca Tirrena, coadiuvati dai colleghi della Stazione di Messina Giostra, hanno arrestato la 46enne D.D. poiché condannata alla pena residua di 3 anni, in regime di detenzione domiciliare, per il reato di porto abusivo di armi e minaccia. Infine, i Carabinieri della Stazione di Messina Giostra hanno arrestato il 35enne P.S., condannato alla pena residua di 4 anni e 3 mesi di reclusione in carcere, poiché riconosciuto colpevole dei reati di lesioni aggravate e porto abusivo di armi e, al termine delle formalità di rito,  è stato portato nella Casa Circondariale di Trapani, mentre gli altri due arrestati sono stati condotti nei rispettivi domicili.

Nel corso dell’attività di controllo, i Carabinieri hanno anche proceduto, segnalandoli alla Procura della Repubblica di Messina, nei confronti di un 36enne commerciante di Messina per sottrazione di cose sottoposte a sequestro, poiché, a seguito di una verifica, i militari dell’Arma accertavano che l’uomo non aveva più la disponibilità di alcune slot machine, già sottoposte a sequestro, di cui era il custode giudiziario;
una 19enne di Patti per detenzione illegale di sostanze stupefacenti, poiché sottoposta a controllo di polizia nei pressi di viale Giostra, veniva trovata in possesso di modici quantitativi di sostanza stupefacente di tipo hashish, marijuana e cocaina.

Infine, durante il servizio, che ha consentito di controllare più di 60 autovetture ed oltre 80 persone, due giovani sono stati segnalati alla locale Prefettura per assunzione di sostanze stupefacenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook