Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, i liceali del “Seguenza” chiedono attenzione su dad, trasporti e rientri pomeridiani
L'ANALISI

Messina, i liceali del “Seguenza” chiedono attenzione su dad, trasporti e rientri pomeridiani

Si è riunito ieri il Comitato della Rete Studenti Medi

Il Comitato della Rete Studenti Medi del liceo Seguenza si è riunito per discutere delle problematiche legate alla didattica a distanza e al rientro in presenza a turni. Dalla riunione sono emerse diverse criticità, legate vari temi: connessione internet (la rete della scuola presenta evidenti criticità, tali da costringere alcuni docenti a utilizzare la propria connessione personale e da rendere difficoltosa la comprensione della lezione da parte degli studenti a casa), distribuzione del lavoro degli studenti (gli studenti in presenza si ritrovano con un carico di lavoro da fare sostanzialmente maggiore rispetto ai ragazzi a casa, ma non è loro possibile richiedere la regolare giustificazione prevista una volta a quadrimestre per ogni materia), problematiche con il corpo docente (gli studenti richiedono maggior comprensione da parte di alcuni professori nello svolgimento delle verifiche orali), mezzi pubblici: gli studenti lamentano un numero inferiore di corse rispetto alle necessità che si sono presentate a causa del parziale rientro a scuola e del sovraffollamento dei mezzi. Si richiede alle autorità competenti una maggiore organizzazione al riguardo, prevedendo più corse negli orari di entrata e uscita dalla scuola) e rientri pomeridiani (agli studenti che rimangono il pomeriggio è vietato uscire dalla scuola per procurarsi il pranzo, costringendoli quindi a portarsi il pasto da casa).

«Tenendo conto della complicata situazione pandemica che stiamo affrontando», affermano i rappresentanti di Rete Studenti, Eliana Puglia, Federica Dati, Giorgia Gemelli, Giovanna Ribecco e Nicoletta Sturniolo, «riteniamo necessario un maggiore spirito di collaborazione tra la scuola e le amministrazioni locali e gli studenti, in funzione di un rientro a scuola più sicuro per tutti».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook