Mercoledì, 14 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Droga dei “rampolli” barcellonesi: chiesti 300 anni di carcere
MESSINA

Droga dei “rampolli” barcellonesi: chiesti 300 anni di carcere

di
Nell’aula bunker del carcere di Gazzi la requisitoria dell’accusa per l’operazione “Dinastia”

Quasi trecento anni di carcere. Con richieste di pena che vanno dagli 8 mesi fino ai 18 anni. Per 49 tra capi, affiliati e gregari imputati nel maxiprocesso “Dinastia”, ovvero la più recente riorganizzazione della criminalità organizzata barcellonese che guardava sopratutto al business del traffico di droga.
È durata l’intera mattinata all’aula bunker del carcere di Gazzi la requisitoria dell’accusa per i 49 riti abbreviati della “Dinastia”, uno dei tronconi in cui s’è diviso il procedimento davanti al gup Monia De Francesco in udienza preliminare. A rappresentare l’accusa c’erano ieri al bunker il procuratore aggiunto Vito Di Giorgio e il sostituto della Dda Fabrizio Monaco, che hanno formulato le richieste tenendo conto dello “sconto” di pena di un terzo per la scelta del rito alternativo da parte degli imputati.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook