Giovedì, 25 Febbraio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Milazzo non vede spiragli e piange un altro suo figlio, Eugenio Scalzo
CORONAVIRUS

Milazzo non vede spiragli e piange un altro suo figlio, Eugenio Scalzo

ll fioraio Eugenio Scalzo, personaggio molto noto in città, si è dovuto arrendere al Covid-19. I dati non confortano così come in altri centri tirrenici

Diventa sempre più pesante la presenza del Covid a Milazzo. E ieri si è registrata la vittima numero cinque di questi ultimi mesi nei quali il virus si è stabilito in maniera prepotente nella città del Capo.

Ieri mattina all’ospedale “Papardo” di Messina  è morto Eugenio Scalzo, 69 anni, fioraio storico del comune mamertino, conosciuto non solo per la sua grande professionalità, ma anche per la disponibilità e la cordialità. Grande appassionato di calcio era tifosissimo del Milazzo che seguiva da sempre. Scalzo era stato contagiato settimane fa e, da giorni, si trovava in terapia intensiva con gravi problemi respiratori. Nessuno pensava però a un tale epilogo. Scalzo era il suocero dell’ex presidente del consiglio comunale Gianfranco Nastasi al quale ieri il sindaco di Milazzo, Pippo  Midili, ha voluto porgere a nome dell’Amministrazione il suo cordoglio. Sul fronte dei dati, in attesa delle nuove comunicazioni dell'Usca – attesi questa sera - e alla luce di alcuni guariti il dato registra a Milazzo la presenza di 255 positivi.

Leggi l'articolo completo nell'edizione cartacea di Messina

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook