Martedì, 26 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, in nove in 45 mq: ma sotto l'albero c'è una “vera” casa
BORDONARO

Messina, in nove in 45 mq: ma sotto l'albero c'è una “vera” casa

di

Potrebbe trascorrere un Natale più dignitoso e sicuro, la famiglia messinese che viveva con sette figli in un alloggio di 45 metri quadri alle Case gialle di Bordonaro. Quattro mura già invivibili durante la prima ondata di Covid, tanto da portare la famiglia, lo scorso ottobre, agli inizi della seconda ondata, a chiedere al Comune l'assegnazione di una casa più grande, per non dover rivedere i figli barricati in casa di giorno e di notte dormire in quattro su un divano letto, senza scuola, con la didattica a distanza da affrontare senza neanche lo spazio per una scrivania, senza la possibilità di andare a giocare con un compagnetto per paura di portare il virus in un bilocale dove vivono nove persone, tra cui anche un figlio immunodepresso. La famiglia, che dal licenziamento del papà, nel 2018, si mantiene sostanzialmente con circa 700 euro di reddito di cittadinanza, gli assegni per i figli e qualche lavoro saltuario, non poteva accedere a un cambio del mini alloggio di proprietà dell'Iacp per una morosità pregressa.

Il Comune, dopo la ricezione della domanda per un nuovo alloggio, stava effettuando delle verifiche assieme all'Iacp sulla situazione della famiglia, ma quando il Covid è arrivato anche nella porta accanto e quelle quattro mura sono diventate ancora più pericolose, ha inviato un assistente sociale per procedere con il completamento dell'iter e acclarare lo stato di emergenza abitativa, trovando una soluzione che, intanto, era stata sollecitata anche dalla Prefettura. Il caso della famiglia di Bordonaro, nel frattempo, ha attirato anche l'attenzione di “Striscia la notizia” e dopo le verifiche di Iacp e Servizi sociali comunali, che continueranno a seguire la famiglia, è stato individuato un alloggio alternativo: si procederà con una rateizzazione del debito, ma nei prossimi giorni sarà effettuato un sopralluogo e già prima di Natale la famiglia potrebbe avere una casa più sicura.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook