Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Muore dopo un intervento al setto nasale a Messina, i familiari presentano ricorso
IL CASO

Muore dopo un intervento al setto nasale a Messina, i familiari presentano ricorso

di
policlinico messina, Valentina Carella, Messina, Sicilia, Cronaca
La vittima, Valentina Carella

«Vogliamo la verità sulla fine di Valentina, non possiamo credere che una ragazza di 33 anni sia morta per un banale intervento al setto nasale e per una rara sindrome che a noi non risulta». Lo affermano i familiari di Valentina Carella, la ragazza taorminese scomparsa il 5 luglio 2018 a seguito di complicazioni dopo un intervento di settoplastica al quale si era sottoposta al Policlinico di Messina.

La famiglia di Valentina non ci sta alla versione dei fatti emersa dall'autopsia e, per il tramite del proprio legale di fiducia, l'avvocato Gianluca Di Blasi, ha presentato un ricorso per accertamento tecnico preventivo in sede civile, presso il Tribunale di Messina, al fine di accertare le cause del decesso e la fondatezza di quanto emerso in sede di autopsia.

Il ricorso è stato presentato dal marito di Valentina, Carmelo Trovato (anche a nome del figlio), e dai genitori della ragazza, Gaetano Carella e Francesca Munafò e dalla sorella Chiara.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Messina della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook