Mercoledì, 17 Ottobre 2018
MESSINA

Chef Caliri brevetta il tiramisù portatile

chef caliri, tiramisù, tirapipiùsu, Messina, Archivio
Chef Caliri brevetta il tiramisù portatile

Un box e all’interno due elementi: un tubo e una scatoletta sigillata. Nel tubo la crema di caffè. Nella scatolina dei mini savoiardi e un cucchiaino in puro cioccolato. E poi inizia il fai da te. Si versa il contenuto nel tubo nella scatoletta con il cucchiaino commestibile, si mescola ed il gioco è fatto. Ecco il tiramipiùSu. Un dessert portatile brevettato dallo chef Lello Caliri e dal ristorante Marina yachting Club di Messina. L’originalissima specialità, targata Caliri, sarà presentata in anteprima assoluta alla parentesi taorminese di Cibo Nostrum la manifestazione di enogastronomia che nella Perla dello Ionio, lunedì, vedrà impegnati ai fornelli oltre 900 chef provenienti da tutt’Italia. Tra i cuochi ci sarà anche lo chef del Marina del Nettuno di Messina Lello Caliri. A Chef Caliri piace sorprendere. Nei suoi piatti, al gusto, si affianca l’originalità. Chef Caliri, che non è nuovo a trovate geniali (è di un anno fa l’invenzione dell’arancino anti-vecchiaia), ha deciso di sbarcare alla kermesse taorminese con un piatto originale. A pochi giorni dal grande evento, che trasformerà Taormina lunedì prossimo in un’enorme cucina a cielo aperto, Caliri, in conferenza stampa, ha presentato alla stampa la sua creazione: il tiramipiùSu.

«Non un piatto ma una scatola – anticipa Caliri – un piccolo box che contiene il set per la preparazione di un dessert. Stavolta il dolce lo facciamo assieme ai nostri ospiti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X