Giovedì, 18 Ottobre 2018
MESSINA

Arriva la luce in autostrada

di
autostrada, cas, illuminazione, messina-palermo, Messina, Archivio
autostrada

I lavori per illuminare l’autostrada Messina Catania con gli svincoli e le gallerie sono stati già appaltati e sono in corso da qualche giorno. L’importo della gara è di 890 mila euro. Ad aggiudicarsi i lavori un’Ati composta da due imprese, la Lb e Augusto di Roma, con un ribasso del 27%. Su “Messina città” l’unico svincolo che rientra in questo appalto della A18 è quello di Tremestieri, spiega il direttore dell’area tecnica del Consorzio Autostrade Siciliane ing. Gaspare Sceusa. Quello di S.Filippo invece fa parte della tratta Messina Palermo che inizia con precisione circa 300 metri dopo la barriera di Tremestieri. Su questo svincolo così come su quello di Giostra la competenza però non è del Cas ma del Comune perché le due uscite, che sono relativamente nuove, spiega il tecnico, non fanno parte degli svincoli storici costruiti dal Consorzio ma da un altro Ente Appaltante, appunto il Comune, che si deve occupare non solo della illuminazione ma anche della scerbatura e del manto stradale. Su Sanfilippo c’è da sottolineare che l’uscita dalla A 20 è completamente al buio da molti mesi. I pali d’illuminazione non funzionano e la tratta, che riserva anche una curva a gomito sul viale, diventa pericolosa anche per la presenza di grossi cespugli che restringono la carreggiata. Chi frequenta quell’uscita su Messina sud non può non notare come dal buio pesto dello snodo si piombi all’improvviso su una illuminazione piena, per non dire sproporzionata, nella zona dello stadio. Di competenza comunale oltre che lo svincolo Sanfilippo anche quello di Giostra su cui il Cas dunque non effettuerà alcun intervento. Lavori invece che partiranno sugli svincoli storici, Messina Gazzi, Messina Centro e Messina Boccetta. Ad aggiudicarsi la gara sulla A20 un consorzio stabile composto da 88 soci per ognuno dei quali, come previsto dal codice sugli appalti, bisognerà produrre alla Prefettura le relative verifiche antimafia. Questo progetto, per un importo di circa 300 mila euro, riguarda però solo le emergenze e ricoprirà l’intera tratta fino a Buonfornello, circa 184 Km. Per il progetto complessivo si dovrà bandire una nuova gara entro il 2018 e in quel caso l’importo sarà di un milione 300 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X