Martedì, 18 Settembre 2018
CALCIO

Il Messina si
affida a Grassani
Manfredi possibile Dg

di
antonello laneri, lello manfredi, mattia grassani, Messina, Archivio

Per molti, per quanto giusta, si tratta di una scelta tardiva. Il presidente Natale Stracuzzi non vuole, comunque, darsi per vinto e per salvare il cospicuo investimento sostenuto per rilevare il club, si è affidato all’esperto avvocato bolognese Mattia Grassani, uno dei guru del diritto sportivo in Italia, contattato, senza successo, nei giorni precedenti il dibattimento di primo grado. Il professionista bolognese, già noto alle nostre latitudini per aver difeso il Messina di Lello Manfredi qualche stagione fa,  coadiuvato dal suo collega messinese Giovanni Villari, tenterà di ribaltare nell’appello, in programma a metà della prossima settimana,  i verdetti del tribunale federale nazionale su Dirty Soccer favorevoli a Vigor Lamezia e Barletta, punite lievemente nonostante i pesanti capi d’accusa del procuratore Stefano Palazzi. Mattia Grassani ha accettato l’incarico soprattutto per la mediazione di Lello Manfredi, capace con la sua azione convincente di ricucire lo strappo con il club peloritano. L’avvocato felsineo, fuori sede per impegni personali, lunedì integrerà la documentazione preparata da Villari. Le speranze di ribaltare le sentenze ci sono, anche se non sono tante. Come dire meglio non sbilanciarsi e creare false aspettative che potrebbero solo nuocere. Il Messina, in caso negativo, avrà a disposizione un terzo grado di giudizio sportivo, quello davanti al Collegio di Garanzia del Coni.

Per Lello Manfredi è pronta una poltrona da dirigente. Potrebbe essere lui il nuovo direttore generale del club. Rispetto a Pasquale Leonardo ha la conoscenza della piazza. Tanti i progetti in cantiere, con gli sportivi messinesi che saranno al centro contrariamente a quanto avvenuto sotto la precedente gestione. Molti programmi, tra cui l’eventuale ritorno al Celeste,  dipenderanno dalla categoria.

Messo da parte, almeno per il momento, l’aspetto tecnico. Salvo sorprese non arriveranno nuovi calciatori fino a quando non ci sarà il pronunciamento della corte d’appello federale. Proficuo l’incontro di ieri sera con il direttore sportivo Antonello Laneri. Le parti si rivedranno la prossima settimana ma il presidente Stracuzzi sembra deciso ad affidargli l’incarico anche in caso di serie D con un budget adeguato per, eventualmente, disputare un torneo di vertice. Del resto il curriculum di Laneri non lascia dubbi. E’ un vincente e con trascorsi messinesi importanti, trascorsi, sotto la gestione Aliotta, con maestri del calibro di Nicola Salerno e Ciccio La Rosa, dirigenti amatissimi dalla piazza anche per il loro attaccamento ai colori sociali.

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook