Lunedì, 24 Settembre 2018
MESSINA

Tir viola l’ordinanza, si rischia la tragedia

 Un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche e oggi staremmo qui a sbraitare contro la perdurante schiavitù di Messina presa in ostaggio dai “bisonti della strada”. Un mezzo pesante, diretto agli imbarchi del porto storico, svoltando verso la via Vittorio Emanuele, si è incuneato tra un’auto e un motorino guidato da un giovane di Letojanni e con in sella un altro ragazzo di 14 anni. Il rimorchio dell’autoarticolato ha rischiato di tranciare la gamba del quattordicenne, che è stato immediatamente trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Piemonte. Il conducente del Tir ha proseguito per un po’ la sua marcia, prima di essere fermato da due pattuglie della polizia municipale. L’autista probabilmente non si è neppure accorto della presenza dello scooter e in ogni caso è stato multato per aver violato l’ordinanza che impone a tutti i mezzi pesanti di imbarcarsi e di sbarcare agli approdi di Tremestieri, dove sono in funzione i due scivoli in grado di assorbire l’intero traffico dei Tir. L’incidente di ieri è destinato ad arroventare ulteriormente un dibattito già reso infuocato dalle iniziative adottate dall’amministrazione comunale, da quelle assunte dalle associazioni di categoria degli autotrasportatori e dalle piccate repliche degli imprenditori del settore. Il fronte rimane caldo perché, nonostante lo sforzo prodotto dalla polizia municipale, diversi mezzi pesanti continuano ad aggirare i divieti e a violare le ordinanze.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X