Lunedì, 24 Settembre 2018
MESSINA

Devastata la
Casa dello Studente
danni per 40mila euro

casa dello studente, Messina, Archivio
casa dello studente

Non credevano ai loro occhi, gli uomini del nucleo di polizia giudiziaria dei vigili urbani intervenuti per una ricognizione insieme al personale dell’Ersu che si occupa della gestione della struttura. Per l’ingegnere incaricato dall’ente, la conta dei danni, esclusi i consumi di luce e acqua, ammonta a circa 40mila euro, un vero e proprio salasso.

Sarà presentata una denuncia, al momento contro ignoti, ma c’è da scommettere che gli autori della devastazione non saranno indivuati con facilità, anche perché negli ultimi mesi sono stati parecchi i frequentatori della Casa dello Studente. Molte porte sono state forzate perché, durante l’occupazione, sono stati cambiati i bussollotti. In alcune stanze sono stati depositati comodini, materassi, tv  e altro materiale. Muri e pavimenti imbrattati, manichette antincendio divelte, impianto elettrico danneggiato in più punti. Per portare via tutto serviranno parecchi furgoni e molta buona volontà. Per qualcuno la Casa dello Studente era diventato qualcosa in più rispetto ad un bene da occupare temporaneamente visto che, nelle stanze, sono stati rinvenute vestaglie, accappatoi e prodotti di igiene intima. Nello scorso mese di febbraio, decine di studenti, insieme agli attivisti del Pinelli, avevano occupato la Casa dello Studente per protestare contro la richiesta dell'ordine degli avvocati che avrebbe voluto che la struttura diventasse il secondo tribunale della città. Per tutta risposta, il collettivo studentesco chiese l’immediata riattivazione della Casa dello Studente e una maggiore fruibilità delle residenze universitarie già esistenti, ma ad oggi sottoutilizzate.  I gravi danni arrecati alla Casa dello Studente complicheranno, maledettamente, le cose. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X